La riuscita di una razza,il suo successo,le sue qualità, sono direttamente proporzionali all'abilità, la sensibilità, l'intuito, la devozione e l'umiltà che hanno avuto ed hanno tuttora gli uomini che lo allevano. Nel caso specifico del Malinois, cane eccezionale che domina in tutti i campi dallo sport all'utilità tutto è successo in meno di un secolo.

Grazie ai primi pionieri Belgi come Louis Huyghebaert, che hanno voluto una netta divisione tra cani allevati per le loro qualità morfologiche ed altri per le loro capacità e qualità in addestramento. Decimati e quasi annullati durante le due guerre mondiali, il capitale dell'allevamento riuscirà comunque a sollevare la testa grazie all'ostinazione di alcuni uomini appassionati. Grazie anche alle divisioni delle federazioni cinofile Belga si sono create più correnti di sangue tutte da lavoro che gli determinarono una fonte naturale inestinguibile alla quale gli allevatori moderni hanno fatto e continuano a fare riferimento.

Ed è proprio la passione per questo cane e la determinazione nel voler continuare un lavoro svolto fino ad oggi con tanta fatica che ci ha spinti tanti anni fa ad allevare il malinois, creando una continuità della razza allevando soggetti da lavoro che insieme all'uomo creano un'accoppiata vincente, un successo veramente annunciato.

Un' ottimo cane quindi, in diffusione sempre più forte in Italia come nel mondo dove viene da anni impiegato dai Corpi di Polizia e nell'esercito. Infatti da due anni circa a questa parte anche da noi in Piemonte il malinois ha suscitato interesse da questo punto di vista, ed è così' che oggi i nostri Fonzie, Gin, Salto', Flo' ed altri lavorano come cani antidroga.Hanno raggiunto ottimi risultati alle selezioni piazzandosi ai primi posti dopo aver effettuato un corso di idoneità durato quasi due mesi.

I malinois hanno normalmente un carattere equilibrato, è un cane ben disposto verso la famiglia ed i suoi membri, particolarmente sensibile verso i bambini e gli anziani, anche se come la maggior parte dei cani, deve individuare all'interno di essa il suo leader, "il capo branco" da seguire con ammirazione; se non riesce a trovare il giusto posto all'interno del suo branco (la famiglia) e non riconosce il suo leader, il malinois ha la tendenza a rendere se stesso dominante e leader, esprimendo insensibilità di ascolto verso il padrone che non viene ritenuto degno del suo rispetto.

Nasce in Belgio, adottato in Francia, Svizzera, Olanda paesi dove è molto popolare, negli ultimi tempi anche da noi in Italia (finalmente) la sua popolarità è in una fase di crescita e sempre maggior interesse sia da parte delle forze dell' ordine che degli sportivi appassionati del lavoro agonistico, 

Non c'è davvero niente che non sia in grado di fare o di imparare, cane sportivo, da lavoro, da utilità e difesa, chiamiamolo come volete, la passione e la continuità nella selezione hanno consentito alla razza di mantenere le sue qualità per più di 100 anni.

Le prove di lavoro sul malinois nascono in Belgio ed Olanda alla fine del 1800, sono prove sportive di obbedienza, salti, e difesa la selezione è dura e solo i soggetti più dotati, sani e resistenti erano allevati e usati in riproduzione.Selezione e criterio con i quali ancora oggi gli allevatori professionisti "e ce ne sono purtroppo pochi" e amanti della razza continuano a mantenere.

 

Sportingdog.